800.935.921
Seleziona una pagina

Ogni giorno ci passano tra le mani (mie e del mio staff) decine e decine di fatture di luce e gas di altrettante Aziende.

 

Mettendo da parte il gas, voglio spendere due parole per quanto riguarda l’energia elettrica.

 

Esiste come saprai un’offerta detta MONORARIA che definisce in pratica un unico prezzo, 24 ore su 24 e 7 giorni su 7, per ogni kWh (chilowattora) da te consumato in Azienda.

 

Tra le varie fatture da noi analizzate, un buon 40% hanno questo tipo di offerta.

 

Partiamo con il dire che una tariffa MONORARIA non conviene MAI.

 

E adesso ti spiego il perchè.

Facciamo un passo indietro e cerchiamo di capire il discorso delle 3 fasce e del perchè un’offerta MONORARIA non può matematicamente convenire.

 

Le fascie orarie definite dall’autorità, che usa il contatore per contare i kWh da te consumati sono così divise :

F1 (ore di punta) lun-ven dalle 8.00 alle 19.00, escluse festività nazionali
F2 (ore intermedie) lun-ven dalle 7.00 alle 8.00 e dalle 19.00 alle 23.00, sabato dalle 7.00 alle 23.00, escluse festività nazionali
F3 (ore fuori punta) lun-sab dalle 23.00 alle 7.00 e la domenica e i festivi tutta la giornata

 

Normalmente una qualsivoglia offerta TRIORARIA definisce un prezzo per ogni fascia ad esempio:

F1= 0.08 €/kWh
F2= 0.077 €kWh
F3 = 0.06 €/kWh

E la stesso Fornitore propone un offerta MONORARIA a 0.079€/kWh

Come puoi vedere, l’offerta monoraria NON è la media dei tre prezzi ma è molto simile alla Fascia 1

Ciò comporta che il tuo consumo viene sempre fatturato al prezzo più alto.

 

L’Offerta monoraria è in realtà comoda da proporre in fase di trattativa per i venditori porta a porta e per i call center. Nonchè facile da fatturare perchè trattasi di una semplic emoltiplicazione: consumo * prezzo.

 

Se la tua azienda lavora anche la notte facendo turni di 24 ore è facile che il tuo consumo

sia suddiviso in questo modo:

F1 = 30%

F2 = 30%

F3 = 40%

 

Non ci vuole un genio per capire che se vado ad inserire 3 prezzi diversi e quindi come diciamo in Bollette Protette®: rimoduliamo l’offerta, passando da una MOnoraria ad una Troraria, questo mi genera un risparmio.

 

Perciò quando si tratta aderire ad una proposta di contratto, è importante valutare a tutto tondo anche le abitudini di consumo e non solo il prezzo. Unico argomento su cui giocano gli pseudo consulenti.

 

Attenzione perchè la modulazione dell’offerta come da sistema BolletteProtette® non implica un cambio di fornitore. Infatti si può fare una richiesta di cambio di offerta.

 

Alcuni fornitori si fanno pagare un corrispettivo per tali modifiche, altri invece lo fanno gratuitamente per garantirsi il fatto che tu rimanga loro cliente.

 

Tuttavia ci sono fornitori che non prevedono la possibilità di andare a rimodulare l’offerta durante il periodo di validità del contratto da te sottoscritto che tende a bloccare le condizioni economiche per 12, 24 e a volte 36 mesi.

In questi casi è quindi consigliabile valutare altri fornitori.

Oppure Rivolgiti a BolletteProtette® e saremo noi, dopo un’attenta analisi delle tue fatture, a indicarti la via giusta per far rimanere più denaro nelle tue casse aziendali.

 

Chiama ora 800.935.921